Le palline tra fiuto e problem solving

Con le palline possiamo fare un sacco di giochi ma di solito ci limitiamo a lanciarle. Ecco allora un gioco alternativo.

Livello di difficoltà: medio-basso
Cosa alleniamo:

  • fiuto
  • capacità cognitive
  • capacità di problem solving

Prerequisiti:

  • il vostro cane deve conoscere il Resta e il Vai**
    Se non li conosce potete farvi aiutare da qualcuno che lo tenga mentre preparate il set del gioco.
  • palline uguali (stesso materiale e stessa dimensione)
  • conetti uguali tra loro per nascondere le palline
  • al vostro cane piacciono le palline

** Resta: il cane rimane fermo in un punto mentre noi ci allontaniamo.
Vai: al cane è dato il segnale di muoversi in una certa direzione

Set del gioco:
Disponete 4 palline a distanza di 1 metro l’una dall’altra e copritele con i conetti.
Attenzione: solo una tra le palline deve essere stata toccata da voi e dal vostro cane. Le altre palline devono essere “pulite”, senza odore.
Il cane deve essere a distanza di qualche metro, meglio se non sta guardando.

Una volta che avete disposto le palline, tornate dal vostro cane e dategli il segnale per iniziare la ricerca (nel video uso il VAI, con il mio cane uso il CERCA).

Ringrazio Swan per la collaborazione 🙂
Buon divertimento!

Altri articoli sul gioco: https://www.thedogstail.it/errori-durante-il-gioco/ e https://www.thedogstail.it/gioco-e-gioco/


Vuoi qualche informazione sulle nostre attività? Vai alla pagina Contattaci

Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato e ricevere risorse preziose per te ed il tuo cane! Iscriviti subito qui: Iscrizione alla newsletter


Le palline tra fiuto e problem solving ultima modifica: 2018-01-22T18:29:38+00:00 da Federica Santicoli
Hai trovato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!

About Federica Santicoli

Istruttore in Riabilitazione Cognitivo Comportamentale, Educatore Cinofilo, Tecnico MobilityDog, Tecnico Prime Orme Accompagnata dal mio inseparabile amico Unam ho scoperto un mondo che mi era tanto vicino quanto lontano.  Tra le mie attività preferite c’è il Treibball, il Clicker Training e la Riabilitazione Comportamentale :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *