Ultimo dell’anno in arrivo e i festeggiamenti sono alle porte ormai, insieme ai botti e ai fuochi d’artificio.

botti caniPer chi vive con un cane con paura o fobia verso i botti e i fuochi, questi giorni sono tragici sia per il cane che per la persona che ci vive insieme.
Il cane perde la bussola nel vero senso della parola, sembra non ascoltare nessuno, a poco o niente valgono le nostre carezze, le nostre rassicurazioni verso di lui e le parole dolci che gli sussurriamo; dei giochi, anche quelli preferiti, non ne vuole sapere e dei bocconcini (prosciutto, wurstel o costata) non gliene può fregare di meno.

Il cane non è impazzito e non sta facendo il menefreghista. Il cane è spaesato, perso, non si sente sicuro in nessun posto e spera che prima o poi tutto questo finisca.

Vi rivedete in questa breve descrizione?

Come possiamo aiutare il nostro cane?

Non esistono trucchi magici o interruttori da premere. Purtroppo la paura è qualcosa di infame a volte. Si insinua nel profondo e può diventare davvero difficile eliminarla, se non impossibile.
Il superamento delle paure o peggio fobie può diventare un lavoro lungo da affrontare e a volte i miglioramenti sono piccoli, ma meglio poco di niente. Questi tipi di problemi possono essere affrontati con l’aiuto di un esperto in riabilitazione comportamentale e/o un veterinario comportamentalista. (Guarda qui Riabilitazione Cognitivo Comportamentale per saperne un po’ di più).

Ecco alcuni accorgimenti da mettere in atto:

  1. tenete il cane in casa: fate una bella passeggiata nel primo pomeriggio e poi lasciate il vostro cane dentro casa o fatelo entrare non appena avete i primi sentori di botti.
  2. chiudete tapparelle e/o ante, per attutire il rumore.
  3. alzate il volume della tv, così da attutire quello fuori dei botti.
  4. fornite al vostro cane un riparo in cui andare a rifugiarsi: spesso i cani cercano il posto più adatto dove andare a a ripararsi, per esempio sotto il letto, sotto o dietro qualche mobile.
    A volte questi posti non sono sempre adatti e possono essere pericolosi per il cane stesso.
    In questi casi torna utilissimo il trasportino (o kennel – per saperne di più leggi qui https://thedogstail.it/parliamo-del-trasportino/). Il trasportino, se della dimensione giusta, costituisce una tana e da al cane un senso maggiore di protezione, in più non è pericoloso.
    Togliete il cancellino oppure assicuratevi che rimanga aperto, il cane deve poter entrare ed uscire.
    Inserite al suo interno la copertina o il cuscinotto del vostro cane. Ottima cosa sarebbe che il cane conosca già il trasportino, altrimenti non è detto che ci entri.
  5. non forzate il cane ad uscire dal suo nascondiglio. Potrebbe anche mordere. Il livello di paura è talmente alto che le reazioni possono essere di ogni tipo. Quando sarà pronto uscirà da solo.
  6. il collare Adaptil rilascia feromoni simili a quelli materni che forniscono al cane un senso di sicurezza e possono aiutarlo a calmarsi. Oltre al collare esistono anche i diffusori di feromoni da posizionare dentro casa.
  7. non ignorate il cane in queste situazioni, ma allo stesso tempo non siate ansiosi e non mostratevi preoccupati. Sedetevi accanto a lui e massaggiate con lentezza le sue orecchie e ricordatevi di respirare.
    Se conoscete il Ttouch o lo Shiatsu, sapete quanto contano le pressioni e il ritmo giusto del tocco (https://thedogstail.it/shiatsu-e-animali/).
    Potete dirgli qualche parola ma siate sempre attenti a non superare la soglia “dell’ansia e della preoccupazione”. La voce (al di là delle parole) lascia trasparire tantissimo.
    Se siete voi i primi agitati come potete pensare di tranquillizzare il vostro cane?
  8. in casi estremi, una goccia di Rescue Remedy applicato sul naso del nostro cane, lo può aiutare a calmarsi un pochetto.
  9. evitate di prenderlo in braccio e trattarlo come una bambola (vedi punto 6 e leggi qui https://thedogstail.it/10-buoni-motivi-lasciare-cane-terra/).
  10. la thundershirt o i bendaggi del Ttouch possono aiutarlo ad affrontare i botti. Sia la thundershirt che i bendaggi aiutano il cane ad avere una maggiore percezione del proprio corpo nello spazio, cosa che si tende a perdere durante un attacco di panico o quando abbiamo molta paura.
  11. non prendetevela con il cane se non riesce a ascoltarvi. In questi momenti non è in grado di darvi retta.

Se il vostro cane seppure preoccupato accetta qualche bocconcino o gioca, allora i botti possono essere affrontati più facilmente. Il cane è un po’ preoccupato, ma sa affrontare comunque la situazione.
Il gioco è un mezzo potentissimo e se il cane si diverte, sentirà i botti ma nel frattempo si divertirà e i botti passeranno in secondo piano.
I bocconcini possono essere utilizzati per fare una ricerca semplice in casa, oppure potete riempire il kong e lasciarlo al vostro cane. Un’attività divertente in autonomia, nonostante il frastuono fuori.

Se il vostro cane, invece, è uno di quelli che osserva i botti e si dice “Emmm bè? che c’è di strano?” allora tanto meglio, ma evitate comunque di portarlo in piazza a festeggiare in mezzo al casino. Qualcuno potrebbe far scoppiare un petardo a pochi cm dal naso del vostro cane e cambiare completamente la sua percezione dei botti.

Detto ciò: Buon anno a tutti!


Vuoi qualche informazione sulle nostre attività? Vai alla pagina Contatti


Libri consigliati…

Capisci di aver letto un buon libro quando giri l’ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico. (Paul Sweeney)

Nessuna immagine disponibile
Nessuna immagine disponibile
Nessuna immagine disponibile
Nessuna immagine disponibile
Hai trovato utile questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!